Boa rosa

Fagottano
correndo insoliti
fumetti in assoli scuri
come occhi di bue.

Sfregano
restando poco lisci
gli azzurri rastrellano
bobine di legno
lungo statue Sumere
con braccia asimmetriche.

Funzionano
amache appese
restano verdi
nonostante contorni fuxia di alberi secolari
attanagliano in inedite cupole gotiche.

Secche o morbide
cuscini e materassi
accompagnano verso l’alto
una camicia blu;
tappeti volanti strisciano
lungo parquet artigiano.

I tondi sono di neon
inchiostri appassiscono
come erbe d’estate sugli argini.

Limiti indicibili
piastrellano boschi sconosciuti
abitati da semi analfabeti.

Scorrono
le pagine di un libro amico
resta apparentemente in disparte
l’indiscreto.

...

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!